Fulmine di Pegasus! (Ivo De Palma, Paola Silvia Dolci)

un'antologia di poesie video, manga, videogiochi
Paola Silvia Dolci
a cura di Ivo De Palma Giuliano Mesa poi intraprese l'accumulo, due più due cinque, ferro più nichel oro, per i denti, lì dove deve triturare, fare la...
Paola Silvia Dolci
a cura di Ivo De Palma Mariangela Guatteri  La terra risulta informe e vuota. Una forza attiva si muove sulla superficie delle acque. Operata una prima divisione tra luce...
Paola Silvia Dolci
a cura di Ivo De Palma Francesca Serragnoli Cos’è tanto lieve che stordisce i piani della sera  obliqua l’ala rotta della luce  entrava in casa tua...
Paola Silvia Dolci
a cura di Ivo De Palma Giovanni Peli Bisogna guardare bene le cose per capire la tua canottierina così sexy a strisce bianche e nere l’hai tenuta per anni l’...
Paola Silvia Dolci
a cura di Ivo De Palma Mary Barbara Tolusso La notte fila liscia tranne quelle sere che si cede al ricordo che si dovrà morire su un letto come questo. Allora penso a...
Paola Silvia Dolci
a cura di Ivo De Palma Michele Zaffarano (5.1) A volte quando lui chi mi sta parlando cerca che cambio l’opinione di me quando lui chi mi sta parlando cerca che manipola...
Paola Silvia Dolci
a cura di Ivo De Palma Chiara Daino Si è, o non si è, quest’è la prova: s’è degno più alla mente chi si tatua i dardi e i sassi...
Paola Silvia Dolci
a cura di Ivo De Palma Alessandra Carloni Carnaroli murini / inserisci un emoji sperimentiamo prima sui topolini ma in questo caso saltiamo diretti l'evoluzione della...
Paola Silvia Dolci
a cura di Ivo De Palma Andrea De Alberti I sogni li tossisco, i sogni non devono andare giù. Poi guardò Ronzinante, era dietro di lui. La donna si chiama Aldonza...
Paola Silvia Dolci
a cura di Ivo De Palma Silvia Tripodi Per esprimere meglio un concetto si utilizzano significanti di grado superiore si oltrepassa la negazione si chiarisce che la dialettica...
Paola Silvia Dolci
a cura di Ivo De Palma Roberto Amato Certo mia madre mi tormentava a ore fisse. Voleva soffocarmi con quei capezzoli rugosi che mi facevano rabbrividire già da lontano...
Paola Silvia Dolci
a cura di Ivo De Palma Roberto Amato Sarebbe così debole – se esistesse – mia madre. E leggera. Io potrei trasportarla in una piccola scatola di cartone...